Housing sociale Cascina Merlata

Progetto
Housing sociale Cascina Merlata
Milano

Data
2012-13 progetto
2013-15 costruzione

Programma
56 appartamenti, edilizia agevolata
4.200 m2 s.l.p.
7.900 m2 s.c.

Costo
7.600.000 eur

Investitore
Fondo HS Cascina Merlata

Committente / Project manager
EuroMilano S.p.A.

Fotografie
Filippo Romano

 

Medaglia d’oro all’architettura italiana
Premio speciale all’opera prima

Premio giovane talento dell’architettura italiana
Progetto segnalato

 

Costruito per ospitare temporaneamente i rappresentanti e lo staff dei paesi partecipanti a Expo 2015, il progetto è parte di un insediamento residenziale caratterizzato da una densa trama di edifici alti alternati a giardini e spazi aperti comuni. Esito di un concorso per giovani progettisti under 35, l’edificio ospita 56 appartamenti distribuiti su 14 piani e, al piano terra, servizi comunitari destinati agli abitanti del quartiere.

Il volume della torre, enfatizzato da un patchwork irregolare di differenti toni di grigio contrapposto alle grandi figure scure degli sfondati delle logge, si smaterializza sul lato meridionale in una grande schermatura abitata di colore bianco, in cui l’orditura orizzontale dei balconi si alterna a una fitta sequenza di leggeri frangisole verticali.

Al piano terra, sul lato occidentale, uno snello porticato prelude e demarca l’ingresso ai locali comuni e agli appartamenti, cui si accede da un piccolo patio a misura di persona, momento di mediazione tra la dimensione pubblica della città e l’ambito domestico della casa.

Cascina Merlata housing sociale

Progetto
Cascina Merlata housing sociale
Milano

Data
2012-13 progetto
2013-15 costruzione

Programma
56 appartamenti, edilizia agevolata
4.200 m2 s.l.p.
7.900 m2 s.c.

Costo
7.600.000 eur

Committente
EuroMilano S.p.A.
Fondo HS Cascina Merlata

 

Medaglia d’oro all’architettura italiana
Premio speciale all’opera prima

Premio giovane talento dell’architettura italiana
Progetto segnalato

 

L’edificio è situato nell’area di Cascina Merlata a Milano e fa parte del complesso di Villaggio Expo, il quartiere destinato a ospitare i rappresentanti e lo staff dei paesi partecipanti all’Esposizione Universale del 2015. Il progetto ha quindi dovuto osservare una serie di requisiti specifici in termini di efficienza energetica, tecnologie costruttive, tempi di costruzione, controllo dei costi e flessibilità di utilizzo: gli appartamenti, ad esempio, configurati con un layout temporaneo di tipo apart-hotel durante l’Esposizione Universale, potranno essere rimodellati e convertiti in alloggi da immettere sul mercato a prezzo agevolato e convenzionato al termine dell’evento.

Nell’edificio sono presenti 56 appartamenti di varie tipologie e dimensione, da 45 a 100 mq, distribuiti su 14 piani; il piano terra ospita locali di servizio a uso collettivo per gli abitanti.
L’adozione di soluzioni progettuali e tecnologiche strettamente integrate – sviluppate con l’ausilio di un modello ambientale dinamico – garantisce un’elevata qualità abitativa all’interno dei singoli appartamenti e una performance energetica di alto livello per l’intero edificio, con costi di costruzione estremamente contenuti.
Una facciata costituita da oltre cento lame frangisole di colore bianco caratterizza il prospetto sud dell’edificio, prospiciente il boulevard di accesso allo svincolo autostradale di Cascina Merlata.